Filastrocca dell’autunno

Postato da il Set 21, 2017 in Filastrocche | 4 commenti

Filastrocca dell’autunno

Filastrocca dell’autunno

quando a scuola torna l’alunno

sopra i prati torna la brina

diventa dolce l’uva spina.

La nebbia gioca a nascondino

la pioggia scende nel giardino

l’albero lascia cadere le foglie

il vento spazzino le raccoglie.

Migrano al caldo le rondinelle

restano al freddo le cinciarelle

cadono i ricci delle castagne

scappano i ricci dalle campagne.

C’è il contadino nell’oliveto

c’e ancora frutta nel frutteto

di uva son pieni tutti i filari

…e di compiti tutti i diari.

 

di Giuseppe Bordi

4 Commenti

Unisciti alla conversazione ed invia un commento.

  1. Rosa

    Mi piace la filastrocca e penso si presti in classe 2^ all’avvio della comprensione del testo poetico attraverso il disegno delle numerose immagini presenti

    • Giuseppe Bordi

      Ciao Rosa, il testo è volutamente pieno di immagini. È il mio modo di far vedere l’autunno ai bambini, con i loro occhi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *